le Adozioni di minori

L’adozione ha come fine quello di soddisfare il diritto di ogni bambino ad avere una famiglia. La procedura è complessa e prevede più fasi. Forniamo in questa area le principali informazioni per chi vuole adottare un bambino in Italia o all’estero, ma anche per la tutela del minore straniero, del minore disabile o incapace, del minore sottratto da uno dei genitori e portato all’estero.

le Adozioni in Italia

Affinchè si possa dar luogo all’adozione è necessaria sia la dichiarazione dello stato di abbandono di un minore che l'idoneità dei coniugi ad adottare mentre il tribunale per i minorenni nel cui distretto si trova il bimbo abbandonato è l'organo competente a emettere entrambi i provvedimenti.

L'adozione vera e propria è preceduta dall'affidamento preadottivo e, una volta intervenuta, spezza ogni vincolo di parentela fra il minore e i suoi familiari naturali, conferendo al bambino lo stato di figlio legittimo degli adottanti.

le Adozioni Internazionali

L'adozione internazionale è l'adozione di un bambino straniero fatta nel suo paese, davanti alle autorità e alle leggi che vi operano.

Le competenze in materia di adozioni internazionali, previste dalla Convenzione de L'Aja del 29 maggio 1993, ai sensi della Legge 31 dicembre 1998, n. 476, sono della Commissione per le adozioni internazionali, Autorità Centrale per la Convenzione de L'Aja del 29 maggio 1993 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Largo Chigi, 19 00187 Roma. La procedura dell'adozione internazionale è particolarmente complessa.